lunedì 14 maggio 2007

L'amore sacro e l'amor profano


A Padova il Sindaco dichiara guerra alla prostituzione per strada e sguinzaglia i vigili urbani; le prostitute si organizzano, rimborsano in natura i clienti multati e preparano la loro manifestazione.

La cronaca l'aveva gia scritta De André molto tempo fa, ma si sa, lui vedeva molto più avanti di tutti noi.




A Dumenega/La Domenica


Quandu ä dumenega fan u gíu/Quando alla domenica fanno il giro
cappellin neuvu neuvu u vestiu/cappellino nuovo nuovo il vestito
cu 'a madama a madama 'n testa/con la madama la madama in testa
o belin che festa o belin che festa/cazzo che festa cazzo che festa


a tûtti apreuvu ä pruccessiún/e tutti dietro alla processione
d'a Teresin-a du Teresún/della Teresina del Teresone
tûtti a miâ ë figge du diàu/tutti a guardare le figlie del diavolo
che belin de lou che belin de lou/che cazzo di lavoro che cazzo di lavoro


e a stu luciâ de cheusce e de tettìn/e a questo dondolare di cosce e di tette
ghe fan u sciätu anche i ciû piccìn/gli fanno il chiasso anche i più piccoli
mama mama damme ë palanche/mamma mamma dammi i soldi
veuggiu anâ a casín veuggiu anâ a casín/voglio andare a casino voglio andare a casino


e ciû s'addentran inta cittaë/e più si addentrano nella città
ciû euggi e vuxi ghe dan deré/più occhi e voci gli danno dietro
ghe dixan quellu che nu peúan dî/gli dicono quello che non possono dire
de zeùggia sabbu e de lûnedi/di giovedì di sabato e di lunedì


a Ciamberlin sûssa belín/a Pianderlino succhia cazzi
ä Fuxe cheusce da sciaccanuxe/alla Foce cosce da schiaccianoci
in Caignàn musse de tersa man/in Carignano fiche di terza mano
e in Puntexellu ghe mustran l'öxellu/e a Ponticello gli mostrano l'uccello


e u direttú du portu c'u ghe vedde l'ou/e il direttore del porto che ci vede l'oro
'nte quelle scciappe a reposu da u lou/in quelle chiappe a riposo dal lavoro
pe nu fâ vedde ch'u l'è cuntentu/per non fare vedere che è contento
ch'u meu-neuvu u gh'à u finansiamentu/che il molo nuovo ha il finanziamento


u se cunfunde 'nta confûsiûn/si confonde nella confusione
cun l'euggiu pin de indignasiún/con l'occhio pieno di indignazione
e u ghe cría u ghe cría deré/e gli grida gli grida dietro
bagasce sëi e ghe restè/bagasce siete e ci restate


e ti che ti ghe sbraggi apreuvu/e tu che gli sbraiti appresso
mancu ciû u nasu gh'avei de neuvu/neanche più il naso avete di nuovo
bruttu galûsciu de 'n purtòu de Cristu/brutto stronzo di un portatore di Cristo
nu tè l'ûnicu ch'u se n'è avvistu/non sei l'unico che se ne è accorto


che in mezu a quelle creatûe/che in mezzo a quelle creature
che se guagnan u pan da nûe/che si guadagnano il pane da nude
a gh'è a gh'è a gh'è a gh'è/c'è c'è c'è c'è
a gh'è anche teu muggè/c'è anche tua moglie


a Ciamberlin sûssa belín/a Pianderlino succhia cazzi
ä Fuxe cheusce de sciaccanuxe/alla Foce cosce da schiaccianoci
in Caignàn musse de tersa man/in Carignano fiche di terza mano
e in Puntexellu ghe mustran l'öxellu./e a Ponticello gli mostrano l'uccello.

16 commenti:

gians ha detto...

...mi sembra ci sia tanta ipocrisia nel provvedimento del sindaco di Padova. Magari queste "lavoratrici" hanno stabilito il loro "ufficio" vicino a casa sua!! al prete che plaude all'iniziativa politica, parlando dello sfruttamento bisognerebbe informarlo che tante di queste "lavoratrici" sono libere professioniste e guadagnano facendo il lavoro che loro stesse vogliono fare, quindi lui da prete dovrebbe preocuparsi di capire come mai queste persone abbiano deciso di vendere il proprio corpo come fosse mortadella. Magari qualcuna di queste persone potrebbe rispondergli: per amore. Magari aveva ragione Dè Andre'."dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior"

Gians

BadAngel ha detto...

grazie per la visita e per l'informazione sul photo contest... oltre che di natura e di animali io sono appassionato di foto... ora vado a spulciare bene... posso segnalarlo con un post sul mio blog? (me lo fai sapere li? ti ringrazio...)

gallo ha detto...

---gians, citazione perfetta: "se di amarla ti vien la voglia, devi prenderla per la mano, e ti sembra di andar lontano, lei ti guarda con un sorriso, non credevi che il paradiso, fosse solo li, al primo piano"
Forse le parole più belle che Faber ha dedicato alle ragazze della notte!

gians ha detto...

...Badangel, benvenuto è grazie per la proposta, ma non ricordo il nome del tuo blog, puoi inserirlo nel tuo prossimo post? scusami, sai l'arterioscerosi gioca brutti scherzi!!

Gians

gians ha detto...

Gallo, gira e rigira, se prendi in prestito una frase di Faber, non sbagli.

Gians

Asì ha detto...

Penso che il modo migliore per
contrastare chi sfrutta la prostituzione sia quello di farlo
diventare un lavoro come un'altro
con tanto di diritti e doveri se lo stato ruscisse superando lo stupore dei bigotti e perbenisti sicuramente diminuirebbe il trafico
di persone costrette ad atroci
violenze....non sarà certo più squallido della stuazione attuale!!
p.s.
questo post meritava più attenzione ..me ne scuso

gallo ha detto...

---asì, grazie del commento, ma non scusarti, la blogosfera è il luogo della libertà, nessuno è obbligato a fare niente.

p.s.: le faresti lavorare anche di domenica? anche coi turni...

gians ha detto...

...Asi', puoi diventare il segretario di categoria del sindacato CGIL CISL E CICC, pensaci, io mi iscrivo subito.

Gians

Asì ha detto...

semmai della C.G.L. FIG. TITS.
P.S.
se fanno 48 ore settimanali, sabato
e domenica a casa.

gians ha detto...

...allora, considerando circa 10 minuti a rapporto e moltiplicato per 48 ore fa' circa 288 sniaccherate alla settimana. Asi non mi sembri un buon sindacalista

Gians

Asì ha detto...

sicuramente no! ma le tue percentuali non servono perche ho sbagliato volevo dire 40 ore
considerando anche i tempi morti!

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie