domenica 27 maggio 2007

Matacinnus

matacínnu, o matacínu, gesti molto evidenti tesi a farsi comprendere senza parole dall'interlocutore "Pinóchiu iat cumentzau a fai inchinus e matacinus po fai a cumprèndiri ai cussus dusu". Probabilmente acquisito alla lingua sarda dal vocabolo arabo matawaggihin (maschere), o dal corrispondente termine spagnolo matachìn (ballerino grottesco), indicante una antica danza grottesca eseguita da ballerini che, armati e abbigliati in modo bizzarro, si affrontavano mimando una battaglia, le cui rappresentazioni si sono probabilmente tenute nelle città costiere sarde durante le relative dominazioni.
Il termine è presente anche in italiano (mattaccino) e in molte delle lingue e dialetti dell'area mediterranea con il significato generico di buffone, sgorbio, storpio.

7 commenti:

gians ha detto...

... mia madre me lo diceva sempre quando da bambino saltavo da una parte all'altra della casa, in un mio evidente stato di euforia. La frase di mia madre era questa " no fezzasa mattaccinnusu" Che meraviglia la lingua Sarda.

Gians

gallo ha detto...

---gians, meraviglia che noi abbiamo ereditato dai nostri genitori, e che mi piacerebbe trasmettere al meglio ai nostri figli. E in più diamo qualche spiegazione ai nostri amici non sardi.

gians ha detto...

... Gallo condivido pienamente, questo puo' è deve essere motivo di sviluppo sia del nostro blog sia e soprattuto dell'antica lingua Sarda, per questo gia' da un po' ho pensato di tradurre le piccole frasi inserite nei post o nei commenti.

Gians

gians ha detto...

...scusatemi, ma non dimenticate il Photo contest, ci sono sei immagini da votare!

Gians

Asì ha detto...

GIANS potresti una volta alla settimana pubblicare qualcosa in
lingua sarda..se fai memoria tua madre era una fonte inesauribile..
tipo .."SU FRUCCONI BISTIU PARIDI
UNU BARONI" = il forcone vestito
sembra un barone etc.. etc.

gallo ha detto...

---asì, per la precisione su dicciu fiada: bistis'u frucconi, parid'ù baroni!

gians ha detto...

...Chi si sequestridi su commissariu.= che vi porti via il commissario.

Gians