venerdì 13 luglio 2007

Racconto a piu' menti

Fine 7° capitolo
Improvvisamente sento un forte mal di testa, penso troppo, questa storia unita ai forti dolori provocati dall'incidente mi stanno veramente facendo impazzire....ed ecco: un URLO !!!!!!!!!!! Così forte, così lacerante, di rabbia, di dolore, di delusione, di impotenza, un URLO liberatorio, quasi a voler esorcizzare quelle ultime ore, un URLO che porti via tutto, i ricordi, il viso di lei mentre lo baciava, mentre faceva l'amore, ma con lui?...o con l'altro?????!!! Oddio, mi pare un incubo!!! La testa mi gira, gira, vedo Irene, Pino, Gabriele, mi guardano, si agitano, chiamano l'infermiera. La testa gira, forse sto sognando, si ecco...è un brutto sogno, ora mi sveglierò e tutto sarà come prima ...e svenni
Inizio 8° capitolo
Di Fioredicollina
Sono svenuto: piombato improvvisamente in un tunnel bianco, una luce accecante, io cammino lungo di esso ed ecco figure indefinite venirmi incontro, non riesco a percepire chi siano, la loro natura è quasi eterea, inconsistente, mi fissano, sfiorandomi mi sussurrano parole che a malapena odo, ma sento il mio nome : "Giovanni! ...vita..morte...bambino...Giovanni... matrimonio...lavoro...Giovanni!!" Chi sono? Cosa vogliono? Vorrei dire loro di andarsene , di smetterla di sussurrare il mio nome, io non li conosco, di che si intromettono? Il mio corpo vorrebbe reagire, dare loro una spinta, ma sono come paralizzato, non riesco a muovere un muscolo, non riesco a parlare, eppure sento dentro di me qualcosa che vorrebbe scuotermi da questa apatia, da questo abbandono, ma non riesco...che accidenti mi succede?! Aiuto! Aiutatemi....Finalmente riesco a muovere un dito, mi sembra che qualcuno mi stia scuotendo, schiaffeggiando: ora odo nitidamente il mio nome "Giovanni!! Apro a malapena gli occhi e su di me vedo un medico ed un infermiera che mi fissano preoccupati "Tutto a posto, tutto ok...Giovanni sei svenuto, ora è tutto sotto controllo, ma che paura hai fatto prendere a tutti quanti! " Poi il medico sussurra qualcosa all'infermiera ...ed ecco che attorno a me ritrovo i miei amici ed Irene : "Che spavento ci siamo presi! Ma che ti è successo? Uno dei tuoi scherzi è?!" la buttano sul ridere per esorcizzare la paura che a tutti aveva preso, ma il medico dice loro che adesso devo riposare, devo stare tranquillo, di tornare domani. In effetti mi gira la testa e provo ancora fastidio , per cui accetto di buon grado l'imposizione del medico. Tutti si affrettano a salutarmi ed a uscire dalla stanza, promettendomi che all'indomani sarebbero ripassati a vedere come stavo. Ma io sentivo già che non avevo voglia di rivedere nessuno, tantomeno lei , Irene: quando mi ero risvegliato e l ' avevo rivista mi era sembrata lontana, distante anni luce dalla donna che avevo amato, direi quasi di aver provato un senso di sollievo quando se ne è andata...

4 commenti:

gians ha detto...

...Fiore, mentre ti scrivo il server del tuo sito è andato in palla, viste le tue minacce precedenti volevo avvisarti dela pubblicazione del tuo 8° capitolo, ma non mi è stato possibile! a proposito Brava il racconto anche grazie a te si fa' interessante, ora dai tempo agli altri provetti scrittori di riordinare le idee per poter scrivere il 9°.

Gians

Fioredicollina ha detto...

ho letto in tag l ' avviso...grazie...speriamo che qualcun altro prosegua il racconto, ho lasciato passare qualche giorno infatti...beh...se non andrà avanti fammi un fischio...sai dove trovarmi...ciao a te ed a tutti gli amici di questo blog!! su da bravi...proseguite nel racconto che sono curiosa!!!!!!!

gians ha detto...

...tranquilla, ti tengo informata! ma anche tu seguici.

Gians

gians ha detto...

...qualcuno si decide a fare uscire questo sfigato dall'ospedale! facciamogli almeno vincere qualcosa con un gratta e vinci! non possono capitare tutte a lui.

Gians