mercoledì 21 novembre 2007

Adolescenza 1.0

Ricordo ancora i miei goffi
tentativi e l'imbarazzo nell'invitare
una ragazza a ballare con me'.
Ma superati questi, partiva la
musica.


6 commenti:

1ps ha detto...

Non mi dire giocavi alla spazzola

(ero piccola, ma se la vedevo scappavo, e se la sentivo, spegnevo!!!)
:DDDDD

gians ha detto...

1ps, lascia stare, la spazzola mi ricorda solo il mio taglio di capelli. Come era il gioco? dalle mie parti credo si chiami diversamente.:D

gallo ha detto...

gians, che tempi! mi ricordo ancora come se fosse ieri. Gli odori, soprattutto; un misto di ormoni, profumi, gelatina per capelli e polvere di mansarda. Però, quando partiva la musica! Stringere tra le braccia un acerbo corpo di "donna", sentirne le forme, il calore, il profumo... e il collo... quel candore! e restare attaccati sino a quando il fruscio della puntina copriva definitivamente le ultime note sfumate; chi non si staccava a quel punto non si staccava più, e così nascevano e morivano i primi amori.

Ricordo ancora la ressa, allo spettacolo delle 4 e mezza, per entrare a vedere "Il Tempo delle mele". Il cinema era quello di piazza Pascoli, e di lì a poco sarebbe diventato definitivamente a luci rosse, per poi chiudere, come tanti, ma questo è un altro discorso ;-)

gians ha detto...

esatto gallo, sono i profumi.. quelli sono rimasti indelebili nella mente. :)

gallo ha detto...

gians, eppure qualche volta mi sembra di sentirli, soprattutto quando sono in mezzo alle giovani leve, e l'emozione è fortissima.

Asì ha detto...

GALLO E GIANS , poeti e nostalgici! davvero dei bei ricordi, i profumi li ricordo bene anche io assieme alla mia timidezza. Oggi i ragazzi non ballano più "i lenti" peccato per loro , non sanno cosa si perdono...
;-)