venerdì 9 novembre 2007

un brindisi.. al ritorno di POLDONE


Uccelli e sogni

sui cavi sui rami e sui tetti
sui davanzali quando non te l'aspetti

sotto il sole la pioggia e il vento
senza meta senza sosta uno due e infine cento

eccoli inseguirsi da lontano
ma a colpo d'occhio mano nella mano

sanno vedono e sentono tutto
che siano misteri albe o un rutto

e se domani non saranno stormi
continua a sognarli mentre dormi

forse cosi' non moriranno in volo
e sarai tu a calpestarli al suolo

10 commenti:

gallo ha detto...

Bella la poesia, ma non ho capito l'etichetta.

Bentornato anche a poldone, e complimenti per il suo avatar, mi ricorda quelli di gians ;-)

Asì ha detto...

GALLO, PER l'etichetta bisogna chiederlo a POLDONE io lo solo riportata..

gians ha detto...

va bene brindare a poldone anche se mi ha fatto davvero preoccupare. Comunque fuori lo champagne...niente champagne? va bene anche lo spumante...niente spumante? andiamo di vino...niente vino? va bene ho due gassose in frigo. pepe' pepepepe,' pepe pepepepe.'

1ps ha detto...

Bella questa
:D

bp ha detto...

brindo volentieri :)

farfallinacolorata ha detto...

è qui la festa!serve l'invito x partecipare?

gians ha detto...

...allora che inizi il poldone party.

poldone ha detto...

ops, grazie asì (ho commentato anche il precedente post su di me da parte di gians)

cosa posso dire, davvero mi emozionate.

gallo, l'etichetta è, come alcuni miei frequentatori sanno, una mezza poldonata. diciamo che il poldone-erpice prende spesso il sopravvento sul poldone-quinta di copertina.

in ogni caso cin cin e...chi mi riaccompagna a casa?

gallo ha detto...

poldone, o Paolo, non avevo capito che l'etichetta era tua, pensavo l'avesse messa asì e non ne capivo il senso.

Molto carino il tuo avatar, sei davvero così burlone come sembri?

gians ha detto...

poldone non ti preoccupare, se facciamo tardi, ci prendiamo al braccio e rientriamo assieme.