domenica 23 marzo 2008

Notti



Metti una sera dal cielo limpido.
Un giardino dal profumo di gelsomino
invade l'aria e la brezza tiepida ti avvolge in un piacevole
e inebriante benessere indotto.
Metti due amici, con i quali stai intrattenendo
un piacevole susseguirsi di botta e risposta,
finalizzati alla semplice risata.
Immagina a quel punto che il telo
del tuo sdraio si spezzi.
Sono così, posso parlare
di tutto, ma vuoi mettere quanto
è bello non prendersi troppo sul serio.

4 commenti:

gallo ha detto...

Veramente non era una serata fresca di brezza ma una stanza fumosa e puzzolente; però se ci penso mi fa ancora male la pancia dalle risate :-DDDDD

gians ha detto...

gallo, un pizzico di romanticismo ci vuole sempre! il giardino era li fuori.. dove a un certo punto siamo usciti a prendere aria. :))

Davide ha detto...

Mai ti è sorto il dubbio, gians?
no dico, mai?

gians ha detto...

davide, bentornato, i dubbi sono la mia passione.