mercoledì 26 marzo 2008

Volumi


Se dovete ascoltare non leggete se invece leggete non ascoltate.


La musica è una cosa seria,
Non si può ascoltare "Toccata e fuga"
di Bach in sottofondo. Amo la musica, non sopporto
chi la tiene a basso volume. Adorno parlava di
"ascolto disattento" . Persone che sentono e non ascoltano,
guardano ma non vedono. Insomma opere d'arte che
diventano miseramente rumori di fondo della vita quotidiana.

8 commenti:

egine ha detto...

vediamo se ti ricordi cosa si misura
usando il senso lato per ......

barbara ha detto...

Ah, era questo che intendevi dire. Sì, sono d'accordo, la radio con le sue canzoncine la tengo in sottofondo, ma se ascolto musica seria ascolto e basta. Anzi, faccio anche qualche fatica a conciliare la musica con la "situazione-concerto", in cui ti devi vestire in un certo modo, devi stare seduto in un certo modo eccetera. Il modo ideale è proprio stravaccata in poltrona, vestita comoda, senza scarpe, con le zampe sul tavolino (provvisto di cuscino, ovviamente).

gians ha detto...

egine, anche "toccata e fuga" devi intenderlo in senso lato. :) maestro per le misure devo fare un ripasso.

gians ha detto...

barbara, infatti, devo fare le giuste distinzioni, non posso entrare in un salotto dove si ascolta Chopin in sottofondo, quella è solo un certo tipo di apparenza, usata da persone che vogliono esibire un qualcosa che non gli appartiene.

NicPic ha detto...

se mi sentissi suonare toccata e fuga con la chitarra elettrica cambieresti idea e torneresti al sottofondo!

emma ha detto...

il quadrato costruito sull'ipotenusa è uguale al quadrato costruito sul senso lato dei due cateti

gians ha detto...

nic, ho capito, tu sei di quei chitarristi che finita l'esibizione spaccano la chitarra a terra! :)

gians ha detto...

emma, azz ti intendi di matematica e fisica quantistica, quello è il famoso postulato di egine&gians. :)