domenica 13 gennaio 2008

No, ad una Sardegna spazzatura!

12 commenti:

Asì ha detto...

vorrei ribadire una banalità, ma allo stesso tempo una sacrosanta verità e cioè che la spazzatura più maleodorante stà in parlamento.. che schifo!!

Higuita ha detto...

Sono apolitico proprio perchè non mi identifico nella tipologia della politica italiana. Ma non sono d'accordo su quanto succeda in questi giorni in Sardegna, ne vorrei succedesse in ogni altra parte d'Italia. Si deve aiutare tutta quella gente meritevole di Napoli che ha le mani legate e può solo desiderare strade pulite. Ma lo si deve aiutare tutti insieme. Sono orgoglioso di appartenere alla Regione che si è mossa per prima per aiutare un connazionale in difficoltà, così come ai tempi la Brigata Sassari fu inviata sul Carso per contrastare gli occupanti delle terre Friulane e Venete. Ma forse loro non erano napoletani, quindi un aiuto lo meritavano...anzi meritavano la VITA dei nostri zii. Ora si mischia politica e razzismo, e fa assolutamente schifo. Dispiace allora che la Sardegna, al posto di distinguersi per la solita pronta solidarietà, sia stata presa ad esempio di questo malaffare della contestazione aperta e pronta allo scontro fisico dovuta al sistema di fare politica degli ultimi anni. Al posto di entrare in europa, perchè non abbiamo scelto di far parte dell'Africa? (Sempre con il loro bene placet).
Sarei stato curioso di vedere la reazione di noi sardi di fronte al rifiuto di qualche altra regione per una nostra emergenza.
Mi spiace, ma vedendo i fatti di cagliari mi vergogno di esser sardo: di conseguenza, vedendo ed immaginando come si comporteranno altre regioni, mi vergogno di esser italiano.
Non dimenticate: chi è in difficoltà si aiuta, non importa a che prezzo! Poi si prendono contromisure affinchè non si ripetano più le situazioni generanti tali difficoltà.

Sempre con rispetto delle opinioni altrui, purchè costruttive e non offensive.

Ciao cari.
Ciao Sardi.

cuncetta ha detto...

Sono d'accordo.
Da Napoletana che vive nella merda trovo non sia giusto adesso distribuire sta merda qua e là.
E' una soluzione non soluzione del cavolo.

gians ha detto...

higuita, concordo su quasi tutto, il problema pero' secondo me' sta in come è stata gestita tale disponibilita'da parte del governatore sardo.

NicPic ha detto...

aiiò! epperò così non se ne esce ragazzi. io credo che il sardo sia una persona di buon senso. Certo, adesso bisognerebbe che la Campania onorasse l'aiuto che Soru ed altri governatori stanno dando, per accelerare sulla costruzione di inceneritori e sulla promozione della raccolta differenziata, altrimenti si rischia di spostare merda da qui a li, come dice giustamente cuncè

gians ha detto...

cuncetta, io spero solo che quest'emergenza per Napoli sia l'ultima. Mandate a casa bassolino. :)

bp ha detto...

non è l'ultima emergenza, a meno che, come in molti sperano e scrivono ormai ovunque, non scoppi il vesuvio.
bassolino può anche andare a casa, e dovrebbe, ma al suo posto ne spunterà un altro uguale a lui...
il burattinaio è uno e uno solo...e non si chiama iddio!

Asì ha detto...

sono d'accordo con tutti voi, ma questo tipo di solidarietà, che comunque è doveroso che ci sia non risolve il problema e finché ci sarà questo tipo di disponibilità si farà solo un favore al governo non alla Campania,che ha diritto ad una soluzione definitiva...comunque se posso essere utile a casa ho un cortile spazioso!... :-))

gians ha detto...

nicpic, meglio la differenziata, gli inceneritori sono roba vecchia.

bp, finalmente, iniziavo a preoccuparmi, devo farti un'iniezione d'ottimismo? :)

asi, sei sicuro sul tuo cortile? secondo me serve l'esercito pure li! :))

Asì ha detto...

GIANS, hai ragione anche io ho bisogno di solidarietà...shhh cacchio non sputtanarmi gli altri penseranno che vivo in un cassonetto! :-)

gians ha detto...

no, infatti non ci sono cassonetti, è tutto a cielo aperto. :))

Asì ha detto...

|-)