sabato 23 giugno 2007

Racconto a piu' menti

Fine 5° capitolo



Glielo'ho promesso,la aiuterò a portare avanti quella gravidanza,ma il bimbo non è mio e per me è difficile ho solo 18 anni e una vita d'avanti, UNA VITA NUOVA ,TRA ME E LEI è FINITA!, SAREMO SOLO AMICI E NIENT'ALTRO.....


6° capitolo



Come ho fatto a dirle una cosa del genere! questo pensiero mi ossessiona. Solo dopo diversi chilometri mi rendo conto di non aver visto nulla, semafori, macchine, pedoni. Il viso di Irene come mai lo avevo visto prima è stato in quei momenti l'unica cosa che ricordo. Ora sono in un letto d'ospedale con una gamba fratturata, gia'... la corsa con Irene in mente alla fine mi ha portato a sbattere su un' auto!!! sono qui' con uno splendido panorama, che vedo dalle finestre, la cosa peggiore è vedere tanti ragazzi che si divertono sulla spiaggia, ma soprattutto il fatto che la mia mente in questa situazione continua a insistere su quali sbagli ho commesso. Forse non sono stato abbastanza premuroso con lei ? ho dedicato troppo del mio tempo agli amici ? la testa mi scoppia!! meno male che la notizia del mio incidente si è sparsa velocemente, quindi di tanto in tanto arriva qualche amico a trovarmi, in quei momenti sto meglio almeno per qualche istante smetto di pensare a lei, e a quello che è successo. Sono quasi le 7, guardo impaziente verso la porta della mia camera, aspetto da un momento all'altro l'arrivo di Pino, mi ha inviato un sms in cui mi dice che stasera sarebbe venuto a farmi visita. Sento dei passi nel corridoio, sono sempre piu' vicini; non credo a i miei occhi! è Irene! lei si avvicina a me molto imbarazzata e mi abbraccia. Io sono rigido come un palo, non mi sarei mai aspettato di rivederla cosi' presto. Mi dice d'essersi spaventata tanto quando ha saputo, e non sapeva cosa fare, poi ha deciso di venire a vedermi, perche' in qualche modo si sente responsabile di quanto mi è accaduto. Io le dico di stare tranquilla, la mia gamba sta gia' meglio, e tra qualche giorno saro' a casa. A quel punto lei mi chiede se è vero che rimarremo amici. Io le faccio un sorriso, ma non riesco a risponderle. Finalmente a interrompere la tensione irrompe con la sua solita simpatia il mio amico Pino, inizia subito con il prendermi per il culo appena vede la mia gamba, se sapesse tutto il resto chissa cosa mi direbbe!! lui ha la capacita' di sdrammatizzare sempre qualsiasi situazione; arriva anche Gabriele, saluta tutti e noto il bacio che da a Irene, forse è una mia sensazione ma vedo in quel bacio qualcosa di piu'. Pino ci dice che va' a fare una stagione di lavoro in un resort, sempre come idraulico, ha trovato l'offerta di lavoro su internet, e mi chiede "perche' non vieni anche tu? stanno cercando anche un geometra", gli rispondo che ci avrei pensato, ma inaspettatamente questa proposta inizia a darmi una nuova prospettiva.

12 commenti:

Chichi93 ha detto...

Bello questa nuova prospettiva mi piace!, ma questo Gabriele non me la dice giusta....vedremo che piega prenderà questa situazione
Chichi93

Asì ha detto...

ascoltate!! appena guarisce propongo di mandare giovanni a lavorare all'estero magari in california cosi' ci pensano gli americani a finire la storia !!
eee si da pighidi in cu...

Asì ha detto...

gallo quando la facciamo una beccatina al mare?...chichichi cococo curucuuuru curucuquaqua..
cno tanti galli che cantano..chichichirichichi molte galline si abronzano cucucrucucu..lalala...

gians ha detto...

...Asi', il racconto è libero, perche' proponi a noi di mandarlo in California? se vuoi fallo tu!

Gians

gallo ha detto...

asì, bella trovata, l'incidente è strategico per rimescolare le carte; secondo me la cosa di cui ha più bisogno Giovanni (ta nomini seriosu!) é di un paio di scarpe con la punta rinforzata, per darle un bel calcio in culo e mandarla via, ma ho l'impressione che non sarà così.
Riguardo al mare, "tu giri adesso con le tette al vento, io ci giravo già vent'anni fa - accattau ti'ndi sesi?

Asì ha detto...

io fingo di aver capito che vivere
è incontrarsi aver sonno apetito far dei figli mangire.. bere .. leggere ..amare...grattarsi.

gallo ha detto...

gians, non avevo capito un cazzo, pensavo l'avesse pubblicato asì, ma il giudizio rimane lo stesso!

gians ha detto...

...Gallo, anche io sono rimasto interdetto, non ho fatto precisazioni nella speranza ti accorgersi della svista. Il giudizio rimane lo stesso.. Ok.. ma mi picerebbe leggere un capitolo di Asi'.
Asi' la fantasia non ti manca! lanciati senza timori.

Gians

Asì ha detto...

la fantasia può portare male se non si sa bene come domarla... ma costa poco val quel che vale e nessuno ci può impedire di adoperarla....
bene gians appena avrò la testa
un pò libera da certe cose ci proverò
p.s.
gallo aspetto la tua batutta

Fioredicollina ha detto...

dove devo scrivere il prossimo capitolo? ti devo mandare un'email?
per favore rispondimi!!!

gians ha detto...

Fiore l'indirizzo a cui inviare il racconto è lo stesso del Photo contest.

A prestissimo,
Gians

Anonimo ha detto...

ok grazie...allora te lo mando...Fioredicollina