lunedì 11 giugno 2007

Uscire quasi indenni...

...dall' adolescenza e dal periodo immediatamente successivo! quanti rischi ho corso in quel periodo della mia vita? non dico che ora ne sono esente, ma quando penso alle mie bravate, mi viene da dire che ero veramente un cogl....(probabilmente lo sono ancora!) mi riferisco al periodo post radio, in cui se non per la mia perniciosa passione per l'alta tensione, non correvo tutto sommato grossi rischi. Il bello è arrivato in seguito. Le conoscenze con vari individui non sempre affidabili , la passione per qualsiasi tipo di sigaretta, che fa fumo ma non solo! la passione per la velocita', è in quel periodo l'assoluta astenia nei confronti dello studio e del lavoro. Io penso spesso a quel periodo della mia vita, di cui porto meravigliosi ricordi, ma spesso mi chiedo, soprattutto quando sento di giovani ragazzi che muoiono in modi diversi dopo una serata come tante ne ho vissuto, sono stato io fortunato? ho esiste una sorta di metodo che io ho utilizzato, sicuramente inconsciamente per comunque mantenere un certo livello di coscienza? visto che ho vissuto quel periodo con voi, vi chiedo, anche in considerazione di una ottima percentuale di sopravvissuti, come abbiamo fatto? è solo fortuna? o possiamo nel nostro piccolo dare qualche suggerimento?

11 commenti:

Asì ha detto...

A vent'anni si è stupidi davvero
quante balle si ha in testa a quell'età...
IO non ricordo di aver corso molti rishi ma un'occasione per morire stupidamente l'ho avuta anche io.Era di domenica forse nel 1986
gli amici mi convinsero ad andare
al PLANETARIUM una discoteca poco
distante dal mio paese era la prima
volta perchè odiavo quell'ambiente!
ero già sbronzo, apuntamento a casa di gallo.
prima di mettermi alla guida un bicchiere di moscato offerto dalla
mamma di gallo cmpletò l'opera.
Dai asi' che da sbronzo guidi meglio mi dicevano...poi mi ritrovai in pista ballavo in maniera scoordinata e tutti si scansavano sebrava stessi facendo uno scntro di arti marziali!..e ridevano!poi un angelo azzurro e il colpo di grazia è ..servito!
ragazzi sto male..e svenni cadendo all'indietro picchiando violentemente la testa nel bagno della discoteca..io non rcordo molto ma mi dissero che per pochi millimetri la mia nuca sfioro' il bordo del w. c. e chissà...un pò per destino un pò per fortuna si esce indenni da l'irrazionalità e da l'incoscenza della giovinezza
consigli non me la sento di darne i ragazzi son ragazzi e poi giustamente non mi ascolterebbero!!

gallo ha detto...

---gians, mi ritrovo spesso a fare questo ragionamento, e lo voglio arricchire con una angolatura in più: i nostri genitori, erano incoscenti, sicuri di loro e di noi o che cos'altro? ricordo anche io (la maggior parte le abbiamo condivise) le tante volte che abbiamo forzato la mano e lo stato in cui ritornavamo a casa a tutte le ore. Consigli non ne ho davvero e se ne avessi me li terrei buoni per il mio attuale ruolo di padre; sarò in grado? saremo in grado?

gians ha detto...

...Asi'ricordo molto bene quella serata!! io che sono arrivato nei bagni a vedere cosa stavi combinando, ti ho trovato riverso all' indietro con la testa tra il muro e il water. Ma il bello è che avevo scambiato lo spazzolino del Water di colore rosso vivo, per il tuo cervello spapolato sul muro!!; Immagina come ero messo anche io!!
per non parlare della fine del mio fazzoleto in seta!!

...Gallo, i nostri genitori, secondo me' piu' che incoscenti, erano ingenui! come lo saremmo noi nei confronti dei nostri figli!! per questo sono convinto che per evitare il piu' possibile questo problema l'unica cosa possibile anche con grande dispendio di energie sia stare al loro passo. quindi conoscere le nuove tendenze e quantaltro possa tenerci fuori da i rischi a cui possono essere sottoposti.

Gians

gians ha detto...

... niente a che fare con questo post. Ma tornando agli amici mi è sorto un dubbio, ma visto che nessuno frequenta l'area riservata sono costretto a esprirmermi qui'.

...con tutto il rispetto, ma senza peli sulla lingua. Mi dite perche' "cugi" fa' ancora parte del nostro gruppo? inteso come possibilita' di postare! lui rimane un amico ma non ha dimostrato il minimo interesse! ("cugi" se leggi questo post, vuol dire che mi devo rimangiare le parole, quindi dai un tuo segnale), del resto ho visto che è sparito anche "poppi" quindi!! viva la democrazia!! se "cugi" non posta, fuori anche lui!! come tutti potra' commentare e volendo chiedere nuovamente di postare.

..eddai!

Gians

gians ha detto...

...Cugi, sempre se mai leggerai questo commento, voglio dirti che questo è solo un un mezzo per continuare a rimanere in contatto. Abbatendo spesso nel tuo caso le distanze. Niente di impegnativo.

...gallo, credo gia' di conoscere il tuo pensiero, ma se vuoi bacchettami nuovamente, per tutti gli altri, ditemi cosa ne pensate.

Gians

gians ha detto...

...oggi non è giornata!! alla prossima.

Gians

Asì ha detto...

...e sirbo?..uelaa!!
o.k. gians GIUSTIZIAMOLIIII !!......
AL ROGOOOO !!!

Asì ha detto...

A FORAS SOS TRAITTORES !!
CHI UNU ESTE SEMPRE ASSENTE
NO ESTE UNU BALENTE!
P.S.
AHIOO! MI CA ESTE UNU SCHERZU
CUMPRESU?

gians ha detto...

...Asi', scherza scherza, hai commentato!

Gians

babbo ha detto...

---GIANS " USCIRE QUASI INDENNI "
QUASI, GIUSTAMENTE, PERCHE' SE I NOSTRI GENITORI ERANO INCOSCIENTI, NOI ERAVAMO ABBASTANZA SVEGLI E COSCENTI,DA USCIRNE ROVINATI, INVECE, ABBIAMO AVUTO L' INTELLIGENZA E LA FURBIZIA, DI NON CADERE IN DISGRAZIA, E QUESTO E' STATO POSSIBILE GRAZIE ALLA NOSTRA VOLONTA', DI FARE GRUPPO, DI DARCI UNA PICCOLA MANO L'UN L'ALTO NEI MOMENTI FORSE CRUCIALI DELLA NOSTRA GIOVINEZZA, NON ACCORGENDOCI VERAMENTE FINO IN FONDO , CHE OGNUNO DI NOI, ERA ED E'AMICO DELL'ALTRO, LA CAPARBIETA' DI RICONOSCERCI SOTTO LA SIGLA Q.F.R., ANZICHE' PORTARCI FUORI STRADA, CI HA AIUTATO A CRESCERE, QUALCUNO A FATTO FINTA, ANCHE PER ANNI, CHE QUELLA SIGLA FOSSE STATA SOLO UN GIOCO,MA POI AL MOMENTO OPPORTUNO LA SIGLA RIAPPARE E CI TIENE DINUOVO UNITI, QUALCUNO CI GIOCA,QUALCUNO SI INCAZZA, ALTRI SPERIMENTANO E SCOPRONO, MA OGNUNO DI NOI MANTIENE IL CONTATTO CON QUEGLI AMICI CHE POSSONO, NEI MOMENTI CRUCIALI, DIRE, O DARE, QUELL'AIUTO INVISIBILE E SENZA PRETESE, CHE OGNUNO DI NOI SI ASPETTA.
FORTUNATI E INDENNI CARO GALLO, MA LA NUOVA SFIDA E' ANCORA PIU' ARDUA, NON PRETENDO, DA PADRE, DI IMPORRE AI MIEI FIGLI, TEMPI E MODI DI FARE QUELLE ESPERIENZE, CHE, PER NOI SONO STATE MOTIVO DI CRESCITA, MA CHE PER LORO, POTREBBERO NON ESSERE ADEGUATE ( I TEMPI CAMBIANO ), MA QUANDO MI CHIEDONO COSA VUOLE DIRE Q.F.R.,VINCENDO UN POCO DI EMOZIONE," CARO ASI' ",SENZA LA PRETESA DI CONSIGLIARE, SPIEGO LORO COSA E' STATO PER NOI QUELLA SIGLA, E MI ACCORGO, CARO ASI', CHE MI ASCOLTANO TRA L'ATTENTO E IL CURIOSO, TRARRANNO, COL TEMPO LE LORO CONCLUSIONI.
IL METODO INCONSCIO, CARO GIANS, LO SI INTUISCE IN MEZZO ALLE RIGHE DI QUESTO POST, LA NOSTRA FORTUNA E' STATA QUELLA DI AVERE UNA COSCENZA PER COSI' DIRE ALLARGATA, OGNUNO DI NOI NE PORTAVA UN PO',COME ABBIAMO FATTO, E' STATA ANCHE FORTUNA, PECCATO CHE PER VIVERE, DIVERTIRSI, EMOZIONARSI COME ABBIAMO FATTO NOI, NON CI SONO RICETTE O BREVETTI, E QUINDI NESSUN SUGGERIMENTO.
BABBO

gians ha detto...

...Babbo, non solo vedo che hai riaciuffato il trenino, ma lo hai fatto con un commento che condivido e in un certo senso mi emoziona.

Gians